Consigli per l'affitto

Check-in: 10 consigli per i proprietari di casa

Settembre, si sa, è periodo di nuovi inizi. Scuole, università, uffici, tutto torna in movimento dopo le vacanze estive. Tra le tante cose, è anche il momento dei check-in. In qualità di proprietario, preparati al meglio all’arrivo dello studente a cui hai affittato l’appartamento.

Check-in, contatti, aspetti economici, i dettagli da prendere in considerazione sono diversi, ma non preoccuparti, ti diamo una mano noi di Uniplaces con questa breve guida.

Una guida per il check-in

Di seguito trovi una lista degli accorgimenti che possono tornarti utili per organizzare al meglio l’arrivo del tuo neo inquilino.

  1. A prenotazione confermata, hai ricevuto i contatti del futuro inquilino. Puoi accedere a questi dettagli in qualsiasi momento dal tuo Pannello di Controllo Personale. Sei libero di contattarlo, chiedergli qualche informazione in particolare. È l’occasione per farti conoscere e farlo sentire a suo agio ancor prima di arriva nell’appartamento affittato.
  2. Presta attenzione a una serie di memo. Prima di tutto, va preso in considerazione il deposito cauzionale. Si tratta della somma di denaro che egli dovrà versare il giorno del check-in. Noi di Uniplaces ci prendiamo cura di questo passaggio inviando un’apposita email allo studente – dopo che effettua il pagamento della prenotazione – per ricordargli il deposito cauzionale. Anche tu, quando ritieni più opportuno, nei giorni imminenti l’arrivo, puoi contattarlo e ricordarglielo. Inoltre, in questa stessa fase il futuro inquilino può richiedere un contratto di affitto ufficiale: è bene precisare anche questo dettaglio. In questo modo faciliterai il disbrigo di alcuni adempimenti successivi e lo metterai nelle condizioni di essere pronto e preparato.
  3. Mentre la prima mensilità viene pagata attraverso il portale di Uniplaces, al momento della prenotazione, per le successive devi occupartene tu. Stabilisci in autonomia col tuo inquilino come preferisci ricevere il pagamento, oltre al termine mensile entro il quale esso deve essere effettuato. Potete concordare voi stessi il metodo di pagamento e il giorno di ogni mese per il versamento del canone. In questo modo entrambi potrete andare facilmente incontro alle esigenze dell’altro.
  4. Non dimenticare di fargli presente le regole della casa. Dalle norme in vigore nel condominio a tutte quelle informazioni sull’appartamento stesso (per esempio, relative all’uso di elettrodomestici). Sulla piattaforma, nella sezione “Regole della casa” della stanza che hai scelto, appariranno una serie di opzioni, per esempio se sono ammessi ospiti durante la notte, se è consentito l’accesso agli animali o se è vietato fumare all’interno dell’appartamento. Inoltre, meritano di essere attenzionate alcune regole specifiche che riguardano: il tipo di contratto previsto per la stipula; se le bollette vanno considerate incluse o meno e, se sì, quali; la polizza di cancellazione; il deposito di sicurezza richiesto; se è prevista la pulizia; il periodo minimo di soggiorno. Per essere sicuro di non dimenticare nulla, potresti anche predisporre un apposito manuale, dove inserire in modo chiaro e dettagliato tutte le informazioni utili per un soggiorno piacevole. In alternativa, puoi metterlo a conoscenza di questo tipo di informazioni anche per email o direttamente di presenza. Come preferisci tu!
  5. Anche l’inquilino deve poterti contattare per qualsiasi esigenza, di conseguenza non dimenticare di fornirgli i tuoi dettagli di contatto e, soprattutto, i tuoi recapiti telefonici. In questo modo sarà semplicissimo chiacchierare e rispondere alle eventuali esigenze durante il soggiorno.
  6. Per non rischiare reclami, dai frequentemente un’occhiata al tuo Pannello di Controllo Personale e mantienilo aggiornato il più possibile. Infatti, lo stato del tuo appartamento deve corrispondere a quello descritto sulla piattaforma. 
  7. La prima impressione conta sempre, quindi un elemento da prendere in considerazione è la pulizia. Per prepararti al meglio all’arrivo del nuovo inquilino, non dimenticare di curare questo aspetto. Si tratta della prima cosa a cui farà caso appena arrivato.
  8. Fissa col nuovo inquilino l’orario per il check-in e, se possibile, cerca di andare incontro alle sue esigenze. Mostrati disponibile a eventuali modifiche dell’orario, soprattutto quando sono dovute a causa di forza maggiore (ad esempio, il ritardo dell’aereo o del treno). La gentilezza ripaga sempre!
  9. Nel dare il benvenuto nel nuovo appartamento potresti fornire al tuo nuovo inquilino alcune dritte utili sulla zona, sui negozi e le attività commerciali del quartiere e sui luoghi di interesse da visitare. Ricorda, ogni consiglio può rivelarsi prezioso per chi è appena arrivato! Se ti va, puoi anche pensare a lasciargli un piccolo pensiero di benvenuto durante il check-in: è un bel gesto che apprezzerà per certo!
  10. Infine, mettilo a conoscenza delle informazioni pratiche sull’appartamento, per esempio sul funzionamento di alcuni elettrodomestici in particolare o sul servizio di raccolta differenziata. Si tratta di elementi che possono contribuire a rendere ancora più piacevole il soggiorno e, ultimo ma non per importanza, a guadagnare una recensione a 5 stelle sul portale!

Bene! La fase di check-in è stata completata. Tutto chiaro? Adesso puoi procedere autonomamente al check-in e conoscere il tuo nuovo inquilino.

Aggiungi un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *