Notizie

Mercato immobiliare: domanda in crescita e aumento dei prezzi

Dopo i cali degli anni precedenti, ormai è ufficiale: il mercato immobiliare italiano è in fase di crescita. La conferma è data da un ulteriore dato: l’aumento dei prezzi. Se stai valutando da tempo la compravendita e l’affitto, questo è sicuramente uno dei momenti migliori. Ti spieghiamo nel dettaglio l’andamento del mercato immobiliare: fatti un’idea e valuta qual è l’occasione da non perdere per comprare casa e riaffittarla.

Mercato immobiliare: le città italiane in crescita

Facciamo una premessa: la ripresa del mercato nasce nel 2018? Assolutamente no, perchè già dal 2014 abbiamo assistito a un cambiamento positivo del panorama in Italia. Il 2018 ha registrato anche un aumento dei prezzi, soprattutto nelle grandi città. Scopri quali sono le città italiane dove conviene di più acquistare immobile e affittare appartamenti.

Consideriamo un arco temporale di due anni, partendo dal 2016 fino ad arrivare al 2018. Le grandi città che mostrano un aumento maggiore sono Bologna, che chiude il primo semestre del 2018 con un bel +11,4%, a cui segue subito dopo il capoluogo lombardo, Milano, dove la percentuale di crescita è pari al 7,5%. Poi troviamo Firenze e Verona: la prima col +4,7% e la seconda col 3%. Se vogliamo individuare un elemento in comune, non possiamo fare a meno di notare che si tratta di città particolarmente in movimento dal punto di vista universitario, perché sede di importanti università italiane.

Hai pensato a un investimento immobiliare?

Abbiamo parlato di prezzi in aumento. Adesso vediamo quali sono le motivazioni. In genere, è sicuramente cresciuto l’interesse per l’acquisto. Questa tendenza a sua volta deriva dalla maggiore ricerca della prima casa, grazie anche alle possibilità di accendere mutui. Allo stesso tempo, non va sottovalutata quella fetta consistente di italiani che guardano con interesse la compravendita di immobile per investimento, cioè per affittare il nuovo appartamento, così garantendosi una rendita mensile.

In questa fase così fervente cambiano anche i tempi di permanenza degli immobili sul mercato: 134 giorni nelle grandi città, 157 nei capoluoghi di provincia e 164 nell’hinterland, 10  giorni in meno di permanenza sul mercato nelle grandi città in un anno.

Più affitti, più sicuri

Ma parliamo un po’ di affitto. Cosa succede da questo punto di vista? Anche i canoni di locazione sono in aumento, data l’elevatissima domanda da parte di studenti e giovani lavoratori. Il ricorso ai portali online favorisce ulteriormente la possibilità di affittare in poco tempo: le città italiane dove si utilizzano siti web come Uniplaces per una locazione facile e sicura sono sempre di più.

Il tipo di immobile più quotato per l’affitto è il trilocale, scelto nel 40,8% dei casi. I prezzi di locazione dei trilocali sono cresciuti del 1,2%, mentre quelli del bilocale del 1,4%.

Vuoi sfruttare anche tu l’ondata positiva e far parte dei proprietari di immobili che hanno fatto la mossa giusta nel momento migliore? Contattaci per affittare il tuo appartamento in affitto in un batter d’occhio.

Aggiungi un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *