alt="compravendite"
Notizie

Mercato immobiliare: previsioni 2019

È stato presentato a Roma, città trainante del mercato immobiliare italiano, il nuovo report Fiaip, frutto dello studio condotto in collaborazione con Enea e I-Com. Buone notizie per tutti i proprietari e tutti quelli che aspirano ad acquistare. Infatti, potremmo riassumere i risultati del rapporto con una solo parola: aumento.  Si registra un aumento delle compravendite, degli investimenti e della stabilità in generale.

Vediamo nel dettaglio ognuno di questi tre elementi che lasciano presagire un futuro florido per il panorama immobiliare in tutta Italia.

 

Compravendite in crescita

Confermando il trend positivo dell’ultimo quinquennio, è cresciuto il numero delle compravendite. I dati hanno toccato la stessa quota del lontano 2008: parliamo di quasi 580 mila compravendite nel 2018 nel comparto residenziale, con una crescita del 6,6% rispetto all’anno precedente. In più, sono aumentate del 20% quelle per cui gli acquirenti interessati hanno fatto ricorso agli esperti del settore immobiliare.

A sorprendere è la motivazione per cui si decide di acquistare un immobile. La ragione principale che spinge a comprare casa è l’idea di metterla a reddito mediante la locazione. Le più gettonate restano sempre le città d’arte e quelle ad alto tasso turistico, ma in genere la tendenza riguarda tutti i capoluoghi.

 

Maggiori investimenti

La fase di ripresa generale è resa ancor più evidente dall’incremento degli investimenti immobiliari. Ad acquistare è maggiormente il privato che mette mano ai suoi risparmi. Difatti, il valore degli immobili si aggira tra i 100 e i 200 mila euro.

Quali sono le tipologie di acquisto idonee per questo genere di somme? Parliamo di bilocali e trilocali, di piccola quadratura, in zone non distanti dal centro città. I prezzi – per adesso – si mantengono piuttosto bassi, motivo per cui possiamo considerare il momento come migliore per la compravendita. Dall’altro lato, i venditori che preferiscono vendere gli immobili per evitare tassazioni.

Finché banche e finanziarie saranno disponibili a erogare mutui e permetteranno l’accesso al credito a tassi convenienti, la corsa agli investimenti seguirà questo andamento crescente. Inoltre, c’è un altro dato vantaggioso da non sottovalutare: a parità di costi, gli investimenti nel mattone rendono sicuramente di più rispetto ai titoli di Stato.

 

L’andamento in Italia: prezzi e locazioni

Sulla scorta del 2018, il primo trimestre del 2019 sembra confermare il trend positivo. Le stime prevedono un ulteriore aumento pari al 2% delle compravendite. Al tempo stesso, i prezzi degli immobili virano verso la stabilità. Fondamentalmente non ci sono cambiamenti significativi dal punto di vista dei prezzi.

Possiamo distinguere le maggiori città italiane in due filoni. Il primo, dove si è verificato un aumento dei prezzi delle abitazioni, sono Bologna (+2,7%), seguita da Firenze (+2,3%), poi il capoluogo campano (+1,8%) e, infine, Palermo (+1,9%). Mentre, i centri urbani in cui si è registrato un calo nell’arco del 2018 sono Roma (-1,5%) e Torino (-1,1%), Cagliari (-1,5%) e Genova (-1,7%).

I contratti di compravendita non sono gli unici a esser stati firmati. Il 2018 ha visto aumentare anche quelli di locazione, per gli immobili di tipo residenziale (+2,39%). Una delle cause è senza dubbio l’opzione della cedolare secca, che permette di applicare un’aliquota più vantaggiosa e, così, avere benefici in tema di tassazione.

Il mercato delle locazioni è trainato dalle piattaforme e dai servizi di housing a breve e medio termine, come Uniplaces, che favoriscono l’incontro tra domanda e offerta. In base ai dati e alla dinamicità a cui assistiamo, il rendimento potenziale lordo varia dal 4 al 6%, a seconda del tipo di immobile che si affitta.

Insomma, se stai valutando da un po’ di acquistare quell’immobile su cui hai messo gli occhi da alcuni mesi, non lasciarti sfuggire questa possibilità. Se invece sei già proprietario di un appartamento e vorresti affittarlo, contattaciPer restare informato sull’andamento del mercato immobiliare in Italia e approfittare delle occasioni migliori, iscriviti alla newsletter di Uniplaces.

Aggiungi un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *