Notizie

Studenti internazionali in aumento

Ogni anno sempre più studenti internazionali scelgono l’Italia come meta per gli studi.

Secondo un’analisi di mercato condotta da JLL, gli studenti stranieri sono oltre 82 mila, circa il 4,5% del totale della popolazione universitaria. La potenziale ricaduta economica sul mercato degli affitti è stimata intorno ai 15 milioni di euro l’anno


Uno sguardo sul mercato

Su scala globale sono circa 5 milioni gli studenti universitari iscritti in un Paese diverso da quello di origine, un dato in forte crescita: secondo le previsioni si raggiungerà quota 7 milioni entro il 2020 (fino al 2000 erano “appena” 2 milioni, fonte OECD).

Oltre l’80% di questi studenti internazionali frequenta l’Università in un Paese del G20: gli Stati Uniti guidano la classifica con oltre il 19% della quota di mercato. In Europa il primato spetta indiscutibilmente al Regno Unito, che da sempre guida il segmento dello student housing.

L’Italia, che accoglie circa il 2% degli studenti internazionali, si posiziona dietro le altre maggiori economie europee: ci precedono rispettivamente Francia, Germania, e Spagna. Nei mercati dove l’Inglese non è la prima lingua, si è dimostrata di grande importanza l’introduzione degli English Taught Programmes (ETP). Si tratta di programmi di insegnamento interamente in Inglese, elemento chiave per migliorare la competitività in un processo di internazionalizzazione. Nell’ a.a. 2007/8 erano disponibili solo 500 corsi, ad oggi sono attivi oltre 6.000 nei principali mercati: Italia fanalino di coda con 307 corsi, preceduta da Spagna (808), Francia (1200), Germania (1670), e Olanda (2068)*


Le nostre Classifiche

Nonostante le Università italiane abbiano ancora un  basso livello di internazionalizzazione, alcune fanno eccezione per la forte capacità di attrazione di studenti internazionali. Abbiamo stilato una classifica delle Top 5 Università in Italia per numero di studenti stranieri:

  1. Università degli Studi di Bologna
  2. Università degli Studi di Milano “La Statale”
  3. Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
  4. Università degli Studi di Firenze
  5. Università degli Studi di Torino

Sempre sulla base del numero di studenti internazionali, questa la Top 5 delle Città universitarie:

  1. Roma
  2. Milano
  3. Bologna
  4. Torino
  5. Firenze

Roma e Milano sono riconosciuti come importanti Poli Universitari internazionali, e da sole ospitano quasi la metà degli studenti stranieri in Italia. Il Report Uniplaces relativo lo scorso anno evidenzia un dato molto importante:
la percentuale di
notti prenotate da studenti internazionali nelle due città è pari all’89% 


Il trend positivo

Milano ha segnato un incremento del 50% sul numero di prenotazioni rispetto all’anno precedente. Numeri molto positivi anche su Roma, che invece è cresciuta del 44%

Il mercato degli affitti registra un trend positivo generale, con una domanda di stanze in affitto in forte crescita e conseguente aumento sui prezzi, soprattutto per quanto riguarda le stanze singole. Milano si conferma la citta più cara con un costo medio per stanza di circa 610 Euro, seguita da Roma (530 Euro), Firenze (520 Euro), Torino (500 Euro), e Bologna (490 Euro).


L’inquilino ideale

In questo contesto gli studenti internazionali rappresentano il tipo di inquilino idealeassicurano garanzie di solvibilità (sono sostenuti da genitori che finanziano in toto i loro studi all’estero), dispongono di una maggiore capacità di spesa, hanno un buon profilo accademico e soggiornano per periodi di medio termineIl proprietario ottiene un doppio vantaggio:

  • una rendita sicura a rischio zero: in Italia il tasso di morosità sull’affitto tradizionale è incredibilmente alto.
    Uniplaces non ha registrato finora nessun caso
    di morosità tra i suoi inquilini
  • accesso alle agevolazioni fiscali previste per contratti a studenti universitari

 

Aggiungi un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *